Armocromia, una vita a colori: Rossella Migliaccio si racconta

Imprenditrice, autrice di “Armocromia” e "Forme" ed esperta di immagine, Rossella Migliaccio - Napoletana di origine e milanese di adozione - ci racconta dei suoi nuovi progetti in un viaggio nell’Armocromia, insegnandoci a riconoscere la nostra bellezza naturale e valorizzare la nostra unicità.

Armocromia, una vita a colori: Rossella Migliaccio si racconta

Chi è Rossella e come è nata la tua passione per il colore?

Sono un’esperta d’immagine e imprenditrice, appassionata di colori sin da quando ho memoria. Il colore ha sempre avuto una parte importante nella mia vita, mi ha sempre affascinata e ho sempre creduto fosse un ottimo modo per comunicare chi siamo.

Sei un’imprenditrice eccezionale, un’abile autrice e un’esperta di immagine. Quali difficoltà hai incontrato sulla strada verso i tuoi molteplici successi?

Forse la difficoltà più grande è stata quella di buttarmi in questo lavoro agli inizi, in mezzo a tante persone che credevano fosse una pazzia lasciare la classica “strada vecchia per quella nuova”. Trovare il coraggio di inseguire i propri sogni può sembrare complicato, ma se ci credi davvero funziona.

È decisamente molto più di un trend: come definiresti l’Armocromia?

Si, è più di un trend passeggero, mi piace definirla “uno stile di vita”. L’Armocromia ci fa sentire in armonia con noi stessi e soprattutto non ti dice cosa ti sta male, ma cosa ti sta meglio. È una disciplina che mira a esaltare ognuno di noi per le nostre caratteristiche naturali, prendendo le distanze dall’omologazione.

Rossella Migliaccio a Milano
Rossella a Milano, indossa Cran Honey

Quali dei nostri occhiali abbineresti per ognuna delle 4 stagioni?

Dato che siamo in estate, ho scelto di curiosare tra i modelli da sole per individuare quello giusto per ogni palette. Per la stagione Inverno sceglierei i Donegal E.Marinella che abbina blu e nero, due colori che spiccano in questa palette. Per l’altra stagione dal sottotono freddo, l’Estate, mi piace la trasparenza della montatura del Lapel Trasparente, con lenti di un elegantissimo grigio sfumato. Per la palette Autunno invece, e per il sottotono caldo che la contraddistingue, opterei per gli Ulster in Oro 24k, un modello brillante che esalta alla perfezione le pelli dai riflessi ambrati. La Primavera invece, sempre calda ma amante dei colori brillanti, si accorda alla perfezione con un tartarugato come Lapel Tartarugato Ambra con lenti Tabacco, in cui abbonda il giallo.

Hai fondato l’Italian Image Institute, il primo istituto in Italia dedicato alla consulenza di immagine. Come ti è venuta l’idea?

Ho iniziato a lavorare come consulente d’immagine all’estero, in Italia non era una materia molto diffusa. Perciò una volta rientrata ho pensato non solo di praticare e far conoscere questa disciplina attraverso il momento della consulenza diretta al singolo, ma anche di insegnare il metodo, formando a mia volta un network di professionisti.

Cosa pensi dell’influenza del mondo del digitale sulla percezione dell’immagine?

I social hanno indubbiamente cambiato la percezione che ognuno ha di sé e dell’altro, basti pensare a come l’utilizzo dei filtri abbiano “falsato” in un certo senso l’immagine delle persone. Ma da un altro punto di vista, se usati nel modo corretto, sono uno strumento vincente per promuovere ideali di body positivity e inclusività.

Hai scritto ben due libri Armocromia (2019) e Forme (2020), entrambi sull’esaltazione della bellezza naturale. Che valore ha quest’ultima per te?

Per me la bellezza è un concetto che appartiene a tutti: ognuno di noi ha la sua bellezza, che è tale proprio perché unica. Solo che a volte non la vediamo perché siamo distratti da presunti “difetti”.

Hai anche lanciato la tua app, Armocromia. Cosa ti piace dello shopping online?

Lo shopping online è comodissimo, ti permette di risparmiare molto tempo e di acquistare cose che magari fatichi a trovare a due passi da casa. E in più ti permette di usare la fantasia navigando tra tantissime proposte senza alcun limite di tempo o di orario.

C’è chi associa l’armocromia all’universo femminile, ma i colori non hanno genere! Quanti uomini ti chiedono consiglio e cosa cercano?

Assolutamente e anzi, ci sono anche diversi uomini che hanno frequentato e che frequentano i corsi dell’Istituto. Anche gli uomini, che salvo qualche eccezione in passato sono stati relegati a un guardaroba nei toni del grigio, del blu e del nero, hanno iniziato ad aggiungere colore alle loro vite e in un modo sorprendentemente facile. L’Armocromia permette di razionalizzare il guardaroba, di creare una palette cromatica che si accorda senza troppi sforzi, trovando la cosa giusta da indossare, o da comprare quando si fa shopping, in modo veloce.

Rossella indossa Cran Honey
Rossella indossa i nostri Cran Honey

In che modo i colori influiscono positivamente sulle nostre vite?

I colori sono ovunque, ci raccontano il passare delle stagioni, lanciano messaggi, fanno parte della nostra quotidianità e possono essere i nostri migliori alleati in tante occasioni.

È il momento di una “consulenza collettiva”: quale regola dovremmo iniziare a seguire tutti per stare bene con il nostro aspetto?

Mai partire da un trend o uno standard, da rincorrere a tutti i costi. Cominciamo dalla consapevolezza di quelli che sono le nostre caratteristiche e la nostra unicità. L’unica regola da seguire è sentirsi bene con sé stessi, sempre liberi di esprimere la propria personalità.